LA GESTIONE DEL GRUPPO: Le convinzioni

 

delnericonsciarpa.jpg

Gigi Del Neri allenatore dell’Atalanta

 

Ecco svelato il pensiero PRINCIPALE di Gigi del Neri…

“…Mentre Difendi Pensa..
Ad attaccare”

Questa è la filosofia che trasmette ai suoi giocatori: difesa attenta, ma sempre in funzione del contrattacco

www.ancheiopossoallenare.wordpress.com

 

Caro allenatore,

il gioco a zona nel calcio di oggi, purtroppo, non s’improvvisa. Un allenatore di calcio non può decidere all’improvviso di passare da un modulo a uomo (…dopo solo pochi e marginali allenamenti settimanali) al modulo a zona, solo perchè, oramai tutti giocano a zona o solo perchè si è perso qualche partita o solo perchè i giocatori lo richiedono. Tu non ci crederai ma è quello che mi ha raccontato un allenatore, non molto tempo fa.

L’allenatore di calcio capace, che sa come far giocare a zona la sua squadra, si accorge subito, quando assiste ad una partita di calcio, se chi sta in panchina è un ottimo allenatore oppure no.

Se ne accorge da come si muove la squadra, da come si muovono e sono organizzati i reparti, da come di muove il singolo giocatore. In una zona mal fatta, il reparto che soffre di più è la difesa (sopratutto i due centrali, perchè devono chiudere le falle createsi al centro e ai lati.

TIENILO A MENTE: quando il portiere, o i due centrali di difesa sono i migliori in campo, vuol dire che devi subito intervenire…..è come se stesse suonando una sirena di allarme, approfittatene per sistemare subito quello che non va!

Quante volte sugli spalti o alla televisione,vedendo una partita di calcio, hai subito trovato il problema che quella squadra aveva, e prontamente avevi la soluzione bella che pronta. Ma un conto è vedere le partite e trovare il cosiddetto problema, un altro conto è mettersi sul campo e insegnare ai giocatori a trovare le risposte sul campo.

Non è vero? Anche nel calcio vige la legge :” Il come fare è sempre più difficile del cosa fare“. Molti sanno cosa non funziona in una squadra ( ..per esempio, il mio amico panettiere) ma non sanno come fare concretamente a risolvere con successo quel problema.

Ma è anche vero che se un allenatore di calcio ha un… PERCHE’ molto forte…il come fare lo trova sempre! Queste “robe” le esporrò in maniera più dettagliata sulla sezione della gestione del gruppo…nel cosiddetto…cerchio del mister.

Ma che cosa diavolo è il cerchio del Mister ? Il cerchio, che poi è una ruota, è composta da 4 settori TATTICA-ATLETICA-TECNICA-MENTALE. Affinchè tu faccia un sufficiente o discreto lavoro sulla tua squadra nell’arco dell’anno, sia nello spogliatoio sia in campo, non devi trascurare nemmeno uno di questi 4 settori, devi essere equilibrato, trasmettendo e spiegando semplicemente le cose che tu sai.

Se,invece vuoi fare un ottimo lavoro , occorre che tu sappia COME FARE con successo un ottimo lavoro su tutte le 4 aree!

Se per esempio, per te il settore preparazione mentale, non è importante ai fini del raggiungimento del tuo obiettivo, non troverai MAI la strada del COME FARE per motivare a bacchetta, o quando vuoi tu la tua squadra o il tuo giocatore.

Sai che la motivazione è importante, ( ..perchè ti ricordi di quella volta che hai toccato le corde giuste dei giocatori..e hai notato che la tua squadra quando è scesa in campo era caricatissima!!)ma non sai COME MOTIVARE i tuoi giocatori con un metodo preciso e ripetitivo… solo semplicemente perchè non ti interessa abbastanza!!

Se invece per te il settore preparazione mentale è importante, ma ora non sai COME FARE a motivare la tua squadra in maniera ripetitiva (e non d’istinto), devi sapere che solo per questo semplice e preciso motivo, prima o poi troverai la strada che ti indicherà come possedere tutti i segreti e le tecniche per motivare a comando e in maniera ripetitiva la tua squadra.


Gigi del Neri confessa che la sua è una mentalità offensiva, la sua filosofia di pensiero è difendere per attaccare. E’ da qui che si decidono le sorti della carriera di un allenatore, poi viene tutto il resto..la tattica, la tecnica, la preparazione fisica, ecc.ecc.

Gidi del Neri, allenatore di serie A, ha sempre detto apertamente al mondo intero, che lui ha cominciato con il modulo ad uomo, poi negli anni 90, con l’avvento del profeta della zona Arrigo Sacchi, ha letteralmente modificato le sue convinzioni, il suo credo.

Sappiamo tutti che per ottenere dei buoni risultati dobbiamo intraprendere nuove azioni, ma dobbiamo comprendere che tutte le azioni sono guidate da una decisione che deve modificare una nostra credenza, una nostra convinzione.

E’ vero che non possiamo sempre controllare gli eventi nella nostra vita, ma possiamo controllare cosa decidiamo di pensare, credere, sentire e cosa fare di quegli eventi.

Sono Le nostre Decisioni, Non Le Condizioni
Della Nostra Vita, Che Determinano Il
Nostro Destino

All’inizio, confessa Gigi Del Neri, come del resto è capitato a tutti noi, la sua zona era un pò naif, poi la analizzata e studiandola nei minimi particolari sono arrivati i risultati ed è arrivata lla serie A.

Oggi GIGI DEL NERI è convinto, che chi fa la differenza tra un modulo e l’altro, è l’analisi e la cura di ogni azione di gioco.

Esiste una forza dentro di te che decide, che influenza il tuo modo di pensare in ogni momento della tua vita. Questa forza determina:

COSA FARAI E.. COSA NON FARAI!
Determina esattamente dove arriverai nella tua vita.

Come si chiama questa forza?

CONVINZIONE !

Vuoi approfondire?

Vai alla sezione dei contenuti gratis ..Ecco dove la puoi trovare:

http://ancheiopossoallenare.com/welcom.html

 

Cordiali saluti,

Marco Mirisola

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: