Allenamento – LA TATTICA: La zona in pillole 4-4-2

donadoni.jpg

Donadoni allenatore della nazionale di calcio italiana

www.ancheiopossoallenare.wordpress.com

La difesa a zona schierata a quattro giocatori

Squadra corta e …fuori gioco

due concetti un po lontani tra loro. La prima rimane un pò il caposaldo del modulo a zona e di molti allenatori di calcio, mentre il secondo non viene più attuato sistematicamente, perchè ora per molti allenatori è diventato essenziale mantenere sempre di più la copertura centrale e sopratutto perchè molte squadre sono diventate veramente abili ad evitare la trappola del fuorigioco.

Nei primi tempi di Arrigo Sacchi, il Milan attuava il metodo di una diagonale a quattro. Con il fuorigioco chiamato da uno dei due centrali.

Cosa succedeva?
Il terzino alcune volte non riusciva a salire in tempo perchè la distanza da coprire era molto lunga, vanificando, così, la tattica del fuorigioco. Quindi Arrigo, dopo i primi esperimenti, ha portato l’esterno difensivo in linea con i compagni o anche più avanti.

Il successivo passaggio difensivo, ancora applicato da alcuni allenatori, è quello di disporre la linea difensiva solo su due linee, con i centrali uno a fianco all’altro. A parere di molti allenatori, però è molto rischioso, ecco perchè preferiscono una copertura su tre linee.

Adesso è cambiato anche il modo di attaccare la zona:

-alcune squadre per mettere in difficoltà i 4 difensori in linea, schierano una sola punta;
-altre squadre schierano una solo punta + due ali che giocano larghe.

Con questa disposizione degli avversari, i difensori, che dovrebbero rimane sempre equidistanti tra loro, sono costretti ad allargarsi!! per non trovarsi in difficoltà sui cambi di gioco.

Cordiali saluti,
Marco Mirisola

 http://ancheiopossoallenare.com/welcom.html

2 risposte a Allenamento – LA TATTICA: La zona in pillole 4-4-2

  1. Peter scrive:

    Hi,

    Ho sentito parlare del programma a tre fasi utilizzato da Arrigo Sacchi al Milan, la prego di essere in grado di spiegarmi cosa si tratta?
    Mi scuso per il mio italiano povero.
    Grazie,
    Pietro

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: